Cosa aspettarsi da Milan e Inter per la prossima stagione

L’ultima stagione dell’Inter e del Milano si è chiusa con il minimo risultato possibile per l’Inter (qualificazione in Champions League) mentre il Milano si è dovuto accontentare della qualificazione all’Europa League. Eppure, a dividere le due quadre c’è stato soltanto un punto di differenza, un punto cruciale che ha tenuto il Milan al quinto posto, dietro ad una sorprendente Atalanta che si è guadagnata meritatamente un posto per la Champions. Un solo punto dall’Atalanta, ma anche più di 20 goal di differenza tra l’attacco rossonero e quello bergamasco, che ha dato spettacolo per quasi tutta la stagione superando persino l’attacco di Napoli e Juventus.

Poche recriminazioni per il Milan: ma ora occorre evitare l’esclusioneintermilan

Considerate le performance dell’Atalanta, il Milan non ha da recriminare molto. Alla fine, tutte le squadre scontano singoli eventi, singole partite, singole decisioni arbitrali. Il quinto posto del Milan è stato comunque una conquista e andrà valorizzata il più possibile.

Tuttavia, anche questa conquista non è terminata. Infatti, il Milan potrebbe essere escluso dall’Europa League, per via del mancato pareggio di bilancio. Ad ogni modo, stando a quanto traspare dalle voci ufficiose, non dovrebbero esserci problemi. I tifosi non vedono l’ora di tirare un sospiro di sollievo e godersi la competizione internazionale guadagnata giocandosela fino all’ultima giornata.

Chi sarà il nuovo allenatore del Milan?

Per la prossima stagione manca un tassello importante: l’allenatore. Gattuso ha lasciato il suo posto risulta ad oggi ancora vacante. Oggi dovrebbe firmare Giampaolo, ex allenatore di Sampdoria ed Empoli, con cui si inizierebbe il più presto possibile a pianificare il mercato.

Altra novità per la futura stagione è data dai dirigenti: Maldini, Boban e Massara. La dirigenza lascia ben sperare e Giampaolo è un tipo tosto. Basterà a regalare ai tifosi rossoneri una stagione di tutto rispetto? Con un mercato fatto bene, probabilmente sì.

intermilan 2

L’Inter riparte da Antonio Conte

Per il prossimo anno l’Inter il colpaccio di mercato già l’ha fatto. E’ arrivato Antonio Conte, uno degli allenatori più ambiti in ambito internazionale e ben conosciuto in Italia. Sebbene la sua carriera sia stata prettamente bianconera, anche i nerazzurri sanno bene che Conte è un allenatore serio, preparato e molto esigente, che sa ottenere dalla squadra il gioco che desidera. Il piazzamento in Champions League è quasi “prenotato”, ma i tifosi vorrebbero che l’Inter tornasse a farsi sentire anche nell’Europa che conta.

La telenovela Icardi

Mauro Icardi andrà via o resterà? Le sue vicissitudini con la società sono state una vera e propria telenovela, con la sua moglie-agente che ha fatto parlare di sé (più che di Icardi) telegiornali e programmi d’intrattenimento. Ma cosa succederà adesso? Icardi è stato fondamentale negli ultimi anni, grazie alle sue numerosissime reti. Lo stop di metà stagione (decisivo in coppa e che poteva mettere a rischio anche la qualificazione in Champions League) non è stato gradito da gran parte della tifoseria. Riuscirà a ricucire i rapporti con tifosi e squadra? Per ora, ha perso la fascia di capitano. Alcune voci lo danno già alla Juventus, ma sono solo voci di corridoio. Con Antonio Conte, il vento cambierà e i rapporti verranno chiariti sin da subito. Stavolta, Icardi non potrà fare ciò che vorrà.